RISO CARNAROLI DI BARAGGIA 1 kg

Disponibile

  • PRODUTTORE: BARONE RISO
  • RISO DI BARAGGIA BIELLESE E VERCELLESE DOP
  • PERFETTA TENUTA IN COTTURA
  • IDEALE PER I RISOTTI

8.50

Codice: RIS002
Quantità:
Confronta

Il Re dei risotti

Il riso Carnaroli è una varietà molto adatta alla produzione di risotto, grazie alla sua elevata capacità di assorbire i condimenti e di resistere alla cottura. È diverso dal più comune riso Arborio per il maggiore contenuto di amido, la consistenza più soda e il chicco più lungo. Appartiene alla classe del riso "superfino" e spesso è chiamato "Re dei risi". Un fattore importante per gli amanti di questa varietà è ricercare il Carnaroli prodotto da semente certificata. La garanzia di tracciabilità e autenticità data dalla semente è un elemento determinante per la distinzione delle peculiarità di tale varietà.

Certificato DOP

La denominazione di Baraggia Vercellese e Biellese designa con esclusività, un prodotto risiero coltivato nelle provincie di Biella e Vercelli. La Denominazione d'Origine Protetta offre importanti garanzie: origine, provenienza delle materie prime, localizzazione e tradizionalità del processo produttivo. I prodotti certificati DOP pertanto sono sinonimo di: Serietà, Tracciabilità, Legame con il territorio, Tipicità.

Come cucinarlo

Quali sono i segreti per cucinarlo al meglio? Si parte da un buon brodo che, nel caso della ricetta base, deve essere vegetale. Altro passaggio importante: la tostatura. Contrariamente da quanto si creda, deve avvenire a secco, senza olio o burro. Fatelo in una casseruola abbastanza grande da distribuire bene i chicchi e mescolatelo spesso in modo che non si brucino o attacchino. Tenete il fuoco a una temperatura moderata e aspettate che il riso diventi bello brillante (4-5 minuti). In questo modo i chicchi non si romperanno in cottura. Sfumate con il vino bianco e, non appena sarà evaporato, aggiungete il brodo bollente. Un eventuale soffritto va preparato a parte e unito al riso prima del brodo. Un ultimo passo: la mantecatura. Deve essere fatta a freddo ovvero allontanando la casseruola dal fuoco. Si può usare burro, burro e parmigiano grattugiato, ma anche olio extravergine d’oliva perché la cremosità viene data dal corretto rilascio dell’amido con il brodo caldo e il suo successivo riassorbimento nel chicco durante la cottura. Tempo di cottura: 16 minuti. Vi consigliamo un vino rosso come il nostro Barolo DOCG Govone per sfumare risotti a base di carne o funghi, un vino bianco come il Roero Arneis DOCG Govone per risotti a base di pesce, verdure o formaggi.

Il riso è naturalmente privo di glutine.

Per 100 gr di prodotto: Energia kJ 1485/kcal 355 Grassi 1,0 g di cui saturi 0,3 g Carboidrati 79 g di cui zuccheri 0,3 g Fibre 1,0 g Proteine 7,0 g
Back to Top
Carrello
Chiudi

Nessun prodotto nel carrello.

Il sito web utilizza cookie

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza sul nostro sito. Proseguendo con la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

× Bisogno d'aiuto?